MERCOLEDI’ 27 LA TERZA PASSEGGIATA CON EDUCATORE CINOFILO

La passeggiata di mercoledì 27 ad Agnadello è adatta a tutti e breve. Siarriverà alla chiesa di Sant’Antonio nella omonima frazione percorrendo via Sant’Antonio, che è asfaltata. Lungo il percorso, si transiterà dalla Cascina Paradiso (maneggio, capre) e si vedrà il vecchio mulino in legno e il cippo che segnava il confine Veneto. Quindi a Sant’Antonio la chiesa di campagna, e alla roggia Badessa e al Brolo.

La costruzione, che risale al 1663, ha una forma quasi quadrata ed è composta da chiesetta, campanile, casa del custode, cortiletto e il tutto è cintato da un muro.La chiesa è divisa in due parti da un muro con tre grandi aperture arcuate provviste di cancelletto.
Si possono distinguere, pertanto, l’atrio e la chiesa propriamente detta. Sul muro dell’atrio si può notare un affresco che rappresenta l’apparizione della Madonna di Caravaggio.
Nella chiesa, il sito dell’altare maggiore è situato sull’alzata di un gradino. Sulla parete centrale si trova un grande affresco rappresentante S. Antonio da Padova; sul lato destro c’è un piccolo affresco dedicato a S. Defendente. Sempre sul lato destro ma nel sito dei fedeli si trova un quadro di grandi dimensioni con l’immagine del santo di Padova.
La costruzione fu restaurata nel 1984 per interessamento del parroco di quel tempo, Don Luigi Possenti, delle famiglie residenti nella cascina e della popolazione di Agnadello.

Una volta ritornati al punto di ritrovo, chi lo vorrà potrà concludere la serata con un aperitivo al bar Oasi di Agnadello, con i cani, per verificare come si comportano socializzando non in passeggiata e per salutarci all’anno prossimo.

 

La passeggiata si svolge dalle 19.45 alle 21.30. Ad accompagnare padroni e cani ci sarà, anche quest’anno, l’educatore cinofilo Diego Antoniotti di Cuordicane, specializzato in trekking e passeggiate con i cani.

 

PER ISCRIVERSI: O VIA MAIL: info@udagerundo.it OPPURE AL BAR SPEZIALI (CHIEDERE DI CLAUDIO). SI SPECIFICA NOME COGNOME PAESE UN CONTATTO MAIL O TELEFONICO, RAZZA/ DIMENSIONE DEL CANE, NOME ETA’ E SE E’ STERILIZZATO.

 

Passeggiata social del 13/6: Rivolta e l’Adda

La prima passeggiata social del 2018 è in programma il 13 giugno, dalle 19.45 alle 21.30 a Rivolta d’Adda. Ad accompagnare padroni e cani ci sarà, anche quest’anno, l’educatore cinofilo Diego Antoniotti di Cuordicane, specializzato in trekking e passeggiate con i cani.

Il giro è il classico percorso rivoltano: l’anello dai Cancelli lungo l’Adda.  Circa 4,40 kilometri, un’ora e venti di cammino.

Si porta: acqua per il cane, spray zanzare, scarpwe chiuse (il percorso è tutto in strada sterrata. Un percorso non impegnativo, lungo il quale si incroceranno diverse anse dell’Adda in cui, volendo, i cani potranno fare il bangno. La flora comprende il sambuco, l’acacia, il nocciolo, la quercia, il carpino, l’olmo, il frassino, l’acero, il salice.

Ovviamente, nel bosco si distinguono 3 o 4 strati di vegetazione: uno strato arboreo alto fino a 20 metri, uno o due strati di arbusti e di alberi in crescita alti da 1 a 8 metri e uno strato erbaceo alto fino ad un metro.

Il percorso segue in parte la Pe.dal.Adda. Le rive dell’Adda sono un luogo privilegiato dal quale si possono apprezzare alcuni dei passaggi meglio conservati della Valpadana interna.
La fruizione lenta di questo territorio consente di godere di una modalità di viaggio che porta alla comprensione della storia, della natura e della cultura delle località visitate, rispettandone l’integrità secondo le regole di un turismo consapevole, destinato a migliorare le economie locali.

 

PER ISCRIVERSI: O VIA MAIL: info@udagerundo.it OPPURE AL BAR SPEZIALI (CHIEDERE DI CLAUDIO). SI SPECIFICA NOME COGNOME PAESE UN CONTATTO MAIL O TELEFONICO, RAZZA/ DIMENSIONE DEL CANE, NOME ETA’ E SE E’ STERILIZZATO.

 

http://www.pallotti.it/naturadelladda/umidoflora.htm