SERATA SUI RICCI A RIVOLTA D’ADDA

 

Domenica 17 febbraio alle 21 in Sala Papa Giovanni al Centro La Chiocciola di via Renzi (Rivolta d’Adda, CR), nell’ambito delle conferenze e delle manifestazioni legate alla Fiera di Santa Apollonia, l’Ufficio Diritti Animali del comune organizza una serata con il veterinario Massimo Vacchetta che, sei anni fa, a Novello, nel cuore delle Langhe, ha dato vita al Centro di recupero ricci La Ninna.

L’attività è un distaccamento del CRAS (Centro recupero animali selvatici) di Bernezzo, aperto grazie alla passione e alla dedizione di Vacchetta, che di recente ha pubblicato il suo secondo libro sull’argomento, presentato anche su Striscia la Notizia, Rete 4 e a Radio DJ. I ricci del Centro di recupero arrivano anche da lontano, portati da chi li trova feriti ai bordi delle strade, o nei propri giardini dove si spingono in cerca di cibo e acqua.

La scelta di ospitare Vacchetta è dovuta proprio al suo primo libro, 35 grammi di felicità, che gli operatori UDA hanno consultato quando si sono trovati ad affrontare il primo, e non unico, affidamento di riccio in difficoltà, nel dovembre di due anni fa. Si trattava di un riccio femmina sottopeso e coperto di zecche, trovato nella zona di via Galilei a inizio inverno, e l’UDA la aiutò a svernare. Capita, infatti, che i ricci saltino il letargo, con il rischio di non trovare più cibo. Per la cronaca: quel riccio passò l’inverno ottimamente.

Si ricorda che uno degli obiettivi dell’Ufficio è anche quello di aumentare da parte dei cittadini la conoscenza delle specie selvatiche che vivono in simbiosi con noi.